Nutrizione e allenamento: quando e’meglio rivolgersi a un esperto

Nutrirsi in maniera adeguata e’ di fondamentale importanza quando si fa sport, e, in generale, se si segue una dieta salutare e si presta particolare attenzione al recupero, all’idratazione e ad assicurarsi un apporto adeguato di tutti i nutrienti, il consiglio di un professionista altamente specializzato puo’ non essere strettamente necessario.

Tuttavia esistono situazioni specifiche, che e’ importante saper riconoscere e che vanno affrontate in maniera adeguata insieme ad un esperto.

Ecco una lista di situazioni che dovrebbero farvi pensare che qualcosa nella vostra strategia nutrizionale non sta funzionando come dovrebbe:

  1. Vi sentite spesso deboli e/o vi ammalate spesso?
  2. Vi sentite molto affaticati e non riuscite a sostenere le fasi piu’ intense dell’allenamento?
  3. Avete notevoli fluttuazioni di peso durante la stagione di allenamento (aumenti o perdite superiori al 5% del vostro peso)
  4. Soffrite spesso di crampi o problemi articolari?
  5.  Avete problemi di anemia (carenza di ferro)?
  6. Fate fatica a mantenere un fisico atletico seguendo una alimentazione sana e bilanciata?
  7. Per le donne: soffrite di problemi ormonali o amenorrea (scomparsa ciclo mestruale)?

Purtroppo troppo spesso vengono applicati consigli generici sulla nutrizione sportiva, senza tenere conto delle esigenze di ogni atleta. I principi generali, sebbene costituiscano la base della nutrizione applicata allo sport, non sempre vanno bene per tutti, e persino alcune delle strategie meglio accettate scientificamente , necessitano di aggiustamenti individuali per garantire il massimo effetto. Ogni atleta, di qualsiasi disciplina, utilizza stimoli  dell’esercizio fisico incredibilmente differenti, motivo per cui raccomandazioni e protocolli nutrizionali individualizzati possono avere un forte impatto sulla qualita’ dell’allenamento e sulle prestazioni.

CONDIVIDI QUESTO CONTENUTO SU: