Sei vegetariano

 

shutterstock_116466427 Si diventa vegetariani per diversi motivi, di salute, motivi etici o anche per questione di gusti. Personalmente mangio un po’di tutto, ma rispetto tantissimo chi sceglie di seguire un modo di alimentarsi diverso, perche’ penso che ognuno abbia i suoi buoni motivi per farlo e se ci si sente meglio con se stessi perche’ si ha la sensazione che nessun animale venga utilizzato a scopo alimentare per l’uomo, o se si decide di scegliere un modo piu’ sano di mangiare, nessuno ha il diritto di giudicare o criticare.

Esistono anche diversi modi di essere vegetariani: c’e’ chi non mangia carne, chi non mangia carne e pesce, ma assume latticini e uova oppure chi elimina tutti gli alimenti di origine animale.

Come per ogni cosa la tendenza comune e’ quella di identificare il tipo di vegetarianesimo ed etichettare i vegetariani con diversi nomi; ecco che allora nasce l’ovolattovegetariano, il vegano, il fruttariano e cosi’ via.

Qualunque sia il tuo nome, e qualunque sia il motivo per cui hai deciso di non mangiare determinati alimenti, devi sapere che se non segui una alimentazione ben bilanciata e calibrata rischi di andare incontro a deficit nutrizionali che col tempo potrebbero essere dannosi per la tua salute. Oltre questo bisogna considerare che un regime alimentare di eliminazione puo’ portare a una dieta monotona, in cui si perde il piacere di mangiare e si trascura l’aspetto sociale di farlo.

I vegetariani piu’ di chiunque altro hanno bisogno di essere seguiti da un punto di vista alimentare, e non possono permettersi di improvvisare. Non sono solo gli alimenti scelti, ma anche le associazioni alimentari a fare la differenza.

 

 

 

 

 

 

 

 

CONDIVIDI QUESTO CONTENUTO SU: