Antiossidanti: non solo integratori

Stress ossidativo, ROS, antiossidanti: sono parole ormai familiari, che ricorrono sempre più frequentemente sui giornali, alla radio o in televisione e che ci ricordano di dover correre ai ripari. Siamo ormai sempre più convinti del fatto che un integratore sia la soluzione più immediata per combattere l’invecchiamento cellulare (ahimè inevitabile), lo stress dovuto ai ritmi della vita quotidiana o quello dato da un’intensa attività fisica. La nostra alimentazione è sempre più monotona, i pasti sono sempre più veloci, e i cibi sono spesso sostituiti da barrette energetiche, o integrati con le forme più svariate di vitamine, minerali e antiossidanti. Il risultato è che oltre a non combattere lo stress ossidativo perdiamo anche il gusto del buon cibo e i vantaggi di un’alimentazione varia, che apporti tutti i macro e i micronutrienti che ci servono per mantenere efficiente il nostro sistema immunitario e prevenire l’insorgenza di malattie.

Non esiste un integratore che funga da antiossidante totale, e l’efficacia dei prodotti a base di antiossidanti è molto diversa da quella dei cibi. La maggior parte degli studi, infatti, evidenzia che, gli alimenti incidono sulle capacità endogene antiossidanti più di quanto possano farlo le singole sostanze assunte attraverso un integratore.

Nonostante richieda un certo impegno e una certa attenzione, forse, prima di ricorrere ad uno dei tanti integratori ad azione antiossidante vale la pena apportare qualche piccola modifica al nostro stile di vita per guadagnare salute ed energia.

Ecco qualche piccolo consiglio per aumentare gli antiossidanti nella dieta:

  1. Consuma cereali integrali: ricchi di vitamine del gruppo B, zinco, rame e selenio.
  2. Consuma spesso i legumi: ricchi di polifenoli e saponine.
  3. Mangia 5-6 porzioni di ortaggi freschi di stagione ogni giorno (frutta e verdura).
  4. Per condire usa olio extravergine di oliva spremuto a freddo, evitando di cuocerlo.
  5. Consuma ogni giorno una porzione di frutta secca non tostata e non salata (noci, nocciole, mandorle, semi oleosi).
  6. Fai uso di bevande come tè verde o caffè (se non ci sono controindicazioni).
  7. Cuoci poco gli alimenti, utilizzando poca acqua (cottura al vapore).
  8. Utilizza spezie ed erbe aromatiche preferibilmente fresche.
  9. Inserisci ogni settimana pesci di acqua fredda come il salmone, le sardine, lo sgombro.
  10. Concediti ogni tanto un pezzetto di cioccolato fondente extra (85-90%).

L’ultimo consiglio, non meno importante, e’ quello di praticare una regolare attivita’ fisica, che  stimola la produzione di antiossidanti endogeni, aiutando l’organismo a mantenere il bilancio redox.

CONDIVIDI QUESTO CONTENUTO SU: